Calendario 2013-2014

Pubblicato: 10/15/2013 da Giovanni in Campionato
CSI basket 2013-14
Programma incontri: CSI basket 2013-14

MD Data Ora Squadra in casa Squadra in trasferta Risultato
1 07.10.2013 21:30 h Benfica Basket Ve Sport  
1 08.10.2013 21:15 h Cazzago Sport e Wellness  
1 09.10.2013 21:15 h ABC Marghera Maca’è  
1 09.10.2013 22:00 h Crabs Favaro Centrale  
1 10.10.2013 21:00 h Matibasket Hydrix  
1 11.10.2013 20:30 h Stella Rossa San Marco  
1 11.10.2013 21:45 h Bissuola Basket Partizan Fiamma  
2 14.10.2013 21:30 h Benfica Basket Crabs  
2 15.10.2013 21:15 h Sport e Wellness ABC Marghera  – 
2 15.10.2013 21:30 h Favaro Centrale Bissuola Basket  – 
2 16.10.2013 21:15 h San Marco Matibasket  – 
2 16.10.2013 21:45 h Hydrix Ve Sport  – 
2 17.10.2013 21:00 h Partizan Fiamma Cazzago  – 
2 17.10.2013 21:45 h Maca’è Stella Rossa  – 
3 22.10.2013 21:15 h Sport e Wellness Maca’è  – 
3 22.10.2013 21:15 h Cazzago Favaro Centrale  – 
3 23.10.2013 21:15 h San Marco Ve Sport  – 
3 23.10.2013 22:00 h Crabs Hydrix  – 
3 24.10.2013 21:00 h Partizan Fiamma ABC Marghera  – 
3 25.10.2013 20:30 h Stella Rossa Matibasket  – 
3 25.10.2013 21:45 h Bissuola Basket Benfica Basket  – 
4 — : — h Partizan Fiamma Sport e Wellness  – 
4 28.10.2013 21:30 h Benfica Basket Cazzago  – 
4 29.10.2013 21:30 h Favaro Centrale ABC Marghera  – 
4 30.10.2013 21:15 h San Marco Crabs  – 
4 30.10.2013 21:45 h Hydrix Bissuola Basket  – 
4 31.10.2013 21:45 h Maca’è Matibasket  – 
4 01.11.2013 20:30 h Ve Sport Stella Rossa  – 
5 05.11.2013 21:00 h Partizan Fiamma Maca’è  – 
5 05.11.2013 21:15 h Cazzago Hydrix  – 
5 05.11.2013 21:15 h Sport e Wellness Favaro Centrale  – 
5 05.11.2013 21:15 h ABC Marghera Benfica Basket  – 
5 08.11.2013 20:30 h Stella Rossa Crabs  – 
5 08.11.2013 20:30 h Ve Sport Matibasket  – 
5 08.11.2013 21:45 h Bissuola Basket San Marco  – 
6 11.11.2013 21:00 h Benfica Basket Sport e Wellness  – 
6 11.11.2013 21:00 h Favaro Centrale Partizan Fiamma  – 
6 11.11.2013 21:00 h San Marco Cazzago  – 
6 13.11.2013 21:45 h Hydrix ABC Marghera  – 
6 14.11.2013 21:00 h Matibasket Crabs  – 
6 14.11.2013 21:45 h Maca’è Ve Sport  – 
6 15.11.2013 20:30 h Stella Rossa Bissuola Basket  – 
7 19.11.2013 21:15 h Cazzago Stella Rossa  – 
7 19.11.2013 21:15 h Sport e Wellness Hydrix  – 
7 19.11.2013 21:30 h Favaro Centrale Maca’è  – 
7 20.11.2013 21:15 h ABC Marghera San Marco  – 
7 20.11.2013 22:00 h Crabs Ve Sport  – 
7 21.11.2013 21:00 h Partizan Fiamma Benfica Basket  – 
7 22.11.2013 21:45 h Bissuola Basket Matibasket  – 
8 25.11.2013 21:30 h Benfica Basket Favaro Centrale  – 
8 26.11.2013 21:15 h Sport e Wellness San Marco  – 
8 27.11.2013 21:15 h ABC Marghera Stella Rossa  – 
8 27.11.2013 21:45 h Hydrix Partizan Fiamma  – 
8 28.11.2013 21:00 h Matibasket Cazzago  – 
8 28.11.2013 21:45 h Maca’è Crabs  – 
8 29.11.2013 20:30 h Ve Sport Bissuola Basket  – 
9 02.12.2013 21:30 h Benfica Basket Maca’è  – 
9 03.12.2013 21:15 h Cazzago Ve Sport  – 
9 03.12.2013 21:30 h Favaro Centrale Hydrix  – 
9 04.12.2013 21:15 h ABC Marghera Matibasket  – 
9 05.12.2013 21:00 h Partizan Fiamma San Marco  – 
9 06.12.2013 20:30 h Stella Rossa Sport e Wellness  – 
9 06.12.2013 21:45 h Bissuola Basket Crabs  – 
10 10.12.2013 21:15 h Cazzago Crabs  – 
10 11.12.2013 21:15 h San Marco Favaro Centrale  – 
10 11.12.2013 21:45 h Hydrix Benfica Basket  – 
10 12.12.2013 21:00 h Matibasket Sport e Wellness  – 
10 12.12.2013 21:45 h Maca’è Bissuola Basket  – 
10 13.12.2013 20:30 h Ve Sport ABC Marghera  – 
10 13.12.2013 20:30 h Stella Rossa Partizan Fiamma  – 
11 16.12.2013 21:30 h Benfica Basket San Marco  – 
11 17.12.2013 21:15 h Cazzago Bissuola Basket  – 
11 17.12.2013 21:30 h Favaro Centrale Stella Rossa  – 
11 18.12.2013 21:15 h ABC Marghera Crabs  – 
11 18.12.2013 21:45 h Hydrix Maca’è  – 
11 19.12.2013 21:00 h Partizan Fiamma Matibasket  – 
11 20.12.2013 20:30 h Ve Sport Sport e Wellness  – 
12 13.01.2014 21:30 h Benfica Basket Stella Rossa  – 
12 14.01.2014 21:15 h Cazzago Maca’è  – 
12 15.01.2014 21:15 h San Marco Hydrix  – 
12 15.01.2014 22:00 h Crabs Sport e Wellness  – 
12 16.01.2014 21:00 h Matibasket Favaro Centrale  – 
12 17.01.2014 20:30 h Ve Sport Partizan Fiamma  – 
12 17.01.2014 21:45 h Bissuola Basket ABC Marghera  – 
13 20.01.2014 21:30 h Benfica Basket Matibasket  – 
13 21.01.2014 21:30 h Favaro Centrale Ve Sport  – 
13 22.01.2014 21:15 h ABC Marghera Cazzago  – 
13 22.01.2014 21:45 h Hydrix Stella Rossa  – 
13 23.01.2014 21:00 h Partizan Fiamma Crabs  – 
13 23.01.2014 21:45 h Maca’è San Marco  – 
13 24.01.2014 21:45 h Bissuola Basket Sport e Wellness  – 

CAMPIONI

Pubblicato: 05/22/2011 da Luigi in Campionato

Ebbene si! Al termine del secondo anno di vita, gli Histrix riescono a centrare La Vittoria, quella giusta, che permette di portare a casa coppa, morale e applausi! Al termine di un campionato ricco di alti e bassi il morale della squadra non era altissimo. Le speranze di arrivare nella parte alta della classifica si erano scontrate con le ambizioni e la concretezza di squadre che, nel lungo periodo, hanno avuto modo di dare qualcosa di più. L’occasione della Coppa Salviati invece è stata ghiotta per gli Histrix, è stato il momento per cancellare di netto la stagione e ripartire da zero per tentare l’approdo in finale… e così è stato! Benchè il passaggio del turno non sia sstato dei più semplici, la vittoria qualificazione contro Vesport all’ultimo turno ha dato forza e coraggio e ha permesso di giocare una finale in modo esemplare. Una partita, quella contro San Marco ABC, che ha visto gli Histrix sempre in avanti sin dagli ultimi minuti del primo quarto. Pur affrontando una squadra proveniente dalla categoria A1, sconosciuta a tutti e ben messa sotto canestro, è stata la probabilmente la “fame” di vittorie a far pendere la bilancia decisamente dalla parte Histrixiana.

Bravi a tutti ragazzi!! Porteremo per sempre questa vittoria nei nostri cuori… o quantomeno sino alla prossima vittoria!!!

Histrix 69 – 58 San Marco ABC

LA CRONACA DELLA PARTITA e LE IMMANCABILI PAGELLE by Francesco “Gustav” Semenzato

Primo titolo della storia degli Histrix!!!!! Con il punteggio di 69 a 58 a favore degli uomini in nero si chiude una stagione incredibile, se solo si pensa alle difficoltà iniziali, al fatto di avere solo un allenamento a settimana a disposizione e poi le ultime 2 partite incredibili con gli avversari incapaci di contenerci in velocità in un clima torrido a dir poco. Primo quarto di gioco che ci ha visto sotto di 2 punti fino a 4 dal termine del periodo, da quel momento in poi la fuga, ottimi ad approfittare di tutti gli spazi concessi dagli avversari che ci correvano dietro senza mai prenderci. Secondo quarto che ci porta avanti di 14 all’intervallo con buone giocate in contropiede, palle recuperate grazie ad una asfisiante pressione sull’uomo. Terzo quarto che ci porta avanti anche di 22 punti, con la zona avversaria che continua a essere bucata e con Diego, Manuel e anche Favaro che prendono rimbalzi offensivi, buona gestione di palla, con i giocatori che stanno larghi sul perimetro e costringono gli avversari a uscire molto e a perdere energie in fase offensiva, a un certo punto ho pensato alla famosa frase di coach Dan Peterson: “mamma butta la pasta che stiamo arrivando”. Quarto quarto è l’unico in cui si è visto un po’ di garbage time concluso a 2 secondi da un tiro libero di Bonan sparato alle stelle, Boreggio può però permettersi di far giocare tutti e alla fine Enrico Simionato va ad alzare la coppa Venezia. Ora che abbiamo vinto, dimostrando di poter giocare anche con squadre di categoria superiore ci aspettiamo un ulteriore salto di qualità nella prossima stagione. Ringraziamo quanti ci hanno seguito e supportato in questa finale straordinaria e durante la regular season e lo staff dirigenziale che ha permesso la partecipazione al campionato CSI 2010-2011. Grazie a tutti i compagni di squadra per questa incredibile cavalcata che ci ha portati al titolo.

LE PAGELLE

Attacco (voto 9): ottimo nei primi tre quarti di gioco, la palla gira bene, una volta capito che non potevano contenerci nel gioco in velocità abbiamo abusatodel contropiede bene le aperture, pochi passaggi sbagliati, qualche piccola forzatura al tiro ma niente di che, nel quarto periodo si svacca un po’ ma la partita era ormai già archiviata.

Difesa (voto 9): conteniamo bene i lunghi avversari e i piccoli hanno difficoltà a trovare spazi a penetrare, bene gli aiuti dei lunghi, unica pecca i tanti rimbalzi offensivi concessi ma questi erano tanto grossi sotto e a noi mancava anche simone.

Coach (voto 10): così è conento fino all’anno prossimo. Primo titulo della gestione Boreggio, in una serata dove tutto va come solo sognato ad inizio campionato, può permettersi di schierare nel quarto periodo giocatori che avevano visto poco il campo in tutta la stagione visto l’ampio margine costruito nei precedenti tre quarti.

Arbitri (voto 9): lasciano correre il giusto ma senza mai perdere il controllo sul match.

SI VA IN FINALE

Pubblicato: 05/12/2011 da Luigi in Campionato
Histrix 79 – 61 VeSport

COMMENTO E PAGELLE by Francesco

Prima finale nella storia degli Histrix, massimo di punti segnati nella nostra giovane storia, prima partita dell’anno senza Gasparini e secondo tecnico in carriera per coach Boreggio. Primo quarto giocato alla pari ma sono gli ospiti a finire avanti anche se di poco, poi un secondo quarto in cui mettiamo la testa avanti e all’intervallo siamo sopra di 8 lunghezze, nel terzo quarto partiamo male e gli avversari tornano molto vicini nel punteggio ma riusciamo a svegliarci e a rimpolpare il divario a livelli di sicurezza. Nell’ultimo quarto succede un po’ di tutto con gli arbitri che lasciano correre molto tranne le continue proteste di coach Boregg che si becca un tecnico, alla fine il punteggio è di 79 a 61 per gli Histrix che raggiungono in finale l’ex ABC Marghera ora ABC San Marco, partita che si terrà a Dese il giorno 20/5 ore 21.00 (vietato prendere altri impegni). Buone cose si sono viste un po’ da tutti, soprattutto abbiamo tirato con buone percentuali da 2 punti, è mancata ahimè la tripla del mato che porta a casa comunque tre punti, abbiamo sofferto troppo a rimbalzo soprattutto difensivo anche perchè le guardie continuano a non tagliare fuori i loro uomini e i lunghi si sono trovati in condizioni anche di 2 contro 4, visto che abbiamo difeso a uomo tutta la partita, quando capiremo che i rimbalzi sono una questione di squadra e non una prerogativa esclusiva dei lunghi forse potremo iniziare a pensare al primo girone. Bene invece a rimbalzo offensivo dove Semenzato, Pavan e Favretto recuperano parecchi palloni. Discreta la circolazione di palla anche se si continua a non vedere i mis-match, Simone nel primo quarto era marcato da uno alto 1.70 e non ha mai visto palla, abbiamo iniziato a servirlo nel momento in cui si è trovato marcato nel terzo quarto da uno molto più rognoso in difesa, io marcato da uno che poteva essere mio padre non ho mai visto palla se non nel momento in cui si era già schierato e non si poteva fare altro che cercare un passaggio ad un altro uomo, sono mancati i tagli dentro in area dei piccoli soprattutto nel secondo tempo, nel primo ce ne sono stati e avevano aiutato a caricare di falli gli avversari e soprattutto su un campo grande come quello della Kolbe ci si ostinava a stare attaccati alla linea dei tre punti, mai una volta che siamo stati larghi, così non abbiamo mai potuto provare gli uno contro uno. Nonostante tutti questi difetti abbiamo indubbiamente meritato la vittoria e ora sotto con l’ultimo atto e per citare il coach: Tirè fora i coioni fioi!!!

LE PAGELLE

Attacco (voto 7.5): per la prima volta quest’anno tiriamo con percentuali accettabili, e la fortuna ci assiste anche, come nel caso di Stefano. Giriamo bene la palla, riusciamo anche ad andare un paio di volte in contropiede, se ci ricordassimo di palleggiare prima di muovere i piedi magari potremmo fare qualche punto in più, troppe infrazioni di passi fischiate nel momento in cui si stava facendo l’entrata.

Difesa (voto 7.5): costringiamo gli avversari a prendere brutti tiri forzati, qualche pecca sugli aiuti, non sempre l’uomo
battuto veniva aiutato, e anche a rimbalzo i lunghi erano spesso lasciati soli in inferiorità numerica, recuperiamo però tanti palloni, non subiamo canestri da tre punti e i lunghi avversari devono prendere tiri da 5 metri, raramente arrivano punti da sotto. Troppi falli, due giocatori fuori per raggiunto limite e altri due o tre con 4 falli. Molto aggressiva.

Coach (voto 7): dovrà portare un’altra volta le paste, quindi lunedì venite numerosi. Qualche preoccupazione nel finale
il tecnico ci incasina un po’ la vita ma gli avversari non sfruttano l’occasione e sprecano sulla rimessa.

Arbitri (voto 7.5): lasciano correre molto cacciano sugli spalti un sostenitore avversario e fischiano due tecnici, uno  per parte, pagherei però per avere sempre questi due piuttosto di sapete voi chi.

Le cose si mettono male!

Pubblicato: 04/21/2011 da Luigi in Campionato
Cazzago 56 – 50 Histrix

IL COMMENTO by Francesco

La partita di Cazzago si può definire come una avventura iniziata male e finita anche peggio. Ma andiamo con ordine. alla partenza fissata alle 20.30 al Bruno si presentano 4 giocatori più il coach, all’appello mancava Diego convinto che la partita fosse mercoledì e quindi abbiamo dovuto fare a meno dell’ennesimo lungo alla quale si è aggiunta l’assenza di un play come lunian. Il viaggio verso Cazzago è stata una vera avventura visto che ci siamo letteralmente persi nelle campagne e abbiamo girato intorno come idioti, fino ad arrivare a Mirano per poi tornare indietro, perderci a Pianiga (una metropoli) per poi arrivare sopo un’ora e cinque minuti dalla partenza alla palestra di Cazzago, inutile dirvi la serie di bestemmie e parolacce che sono svolate in macchina nonchè il fatto che Cristiano e Stefano hanno fatto fuori mezzo serbatoio. Per una volta il funk ha potuto prenderci per i fondelli. In solo otto giocatori presenti coach C schiera nello starting five Semenzato Favretto Gasparini Niero e Favaro, con il buon Fabio e il sottoscritto che non hanno fatto il riscaldamento e l’inizio infatti non è esaltante vista la freddezza dei giocatori. Fino al terzo quarto la squadra tiene botta bene e anche l’arbitro (chi mai sarà?) sembra lucido, poi nel quarto periodo le cose vanno in vacca, incluso ovviamente l’arbitro che inventa un nuovo fallo ad hoc per il Gaspa e uno per Favaro che tuttora sa solo lui cosa ha visto, nonchè due fischi per sbaglio a vantaggio dei padroni di casa, tuttosommato si poteva fare meglio, da segnalare la continuità nelle triple del Mato e una buona prestazione del Funk 2:2 nelle triple e 9 punti in totale anche se troppi passaggi sbagliati, e di Manuel che prende molti rimbalzi e nel finale marca bene il lungo avversario. Pesano le assenze di Diego, Lunian e De Respinis, visto che i lunghi non avevano cambi e Coach C deve schierare anche quintetti piccoli. Ora diventa cruciale la sfida con il Vesport, sfida che dobbiamo vincere con almeno 11 punti di scarto se vogliamo arrivare in finale visto che ieri sera abbiamo limitato i danni perdendo di sei, 56 – 50.

LE PAGELLE by Francesco

Attacco (voto 5):  le assenze dei lunghi si fanno sentire Simone e Diego sarebbero stati utili sotto e soprattutto Diego poteva caricare di falli i loro lunghi, troppi passaggi errati, ci ostiniamo a passare la palla sulle braccia degli avversari e i lunghi sono serviti in ritardo quando ormai arriva il raddoppio, i tiri non entrano anche se a parziale scusante c’è da dire che in quella palestra i canestri fanno schifo peggio che alla Goretti.

Difesa (voto 7): qualche problema a zona nel primo tempo, migliora passando a uomo, peccato per i falli che costringono Fabio e Manuel a molti minuti di panca nel quarto periodo.

Coach (voto 7): non poteva fare molto vista la rosa a disposizione, da spazio a tutti, sfiora il colpaccio e ci rimette mezzo serbatoio, poi si perde a Caltana alla ricerca di un locale e così finisce a Spinea per la gioia di Mattia che era a dieci minuti da casa.

Arbitro (voto 5): arbitra bene per 3 quarti di gioco, poi inizia lo show personale fischiando dapprima gomitino (che fallo è????) a Fabio, poi uno che “so io cosa ha fatto” a Mattia che sta ancora aspettando spiegazioni e a due minuti dalla fine fa partire un fischio e se ne viene fuori con:”scusate ho sbagliato io palla blu” e intanto il cronometro riparte da 24 secondi.

Histrix fa e desfa

Pubblicato: 04/08/2011 da Luigi in Campionato
VeSport 71 – 61 Histrix

Tutto ciò che segue è stato scritto da Francesco (non mi assumo nessuna responsabilità)

Sconfitta bruciante quella di ieri sera contro il VeSport che mette in equilibrio il girone A. Tutte le squadre ora sono infatti a pari punti anche se dovremmo essere ancora prima per via della differenza canestri. La sconfitta è maturata nel terzo quarto dove abbiamo messo a referto solo otto miseri punti, onore agli avversari che ci hanno creduto forse di più e hanno mantenuto la calma nei confronti dell’arbitro, che al di là del gioco espresso in campo ha condizionato in modo eccessivo il risultato finale rovinando una partita tra due squadre tutto sommato equilibrate e corrette da un punto di vista agonistico. Il primo quarto durato la bellezza di trenta minuti, penso sia record di ogni epoca per una partita di basket dall’entrata in vigore dei quarti da 10 minuti l’uno ci vede subito in grosse difficoltà in quanto i lunghi si caricano nei primi 3 minuti di gioco di falli più o meno esistenti, ma nonostante tutto teniamo botta e all’intervallo lungo il risultato è in perfetto equilibrio. Nel terzo quarto la partita prende una brutta piega, con Pavan, De Respinis e Favretto in panca gioca nella posizione di centro il sottoscritto che non riesce a tenere contro i lunghi avversari vista la differenza di peso e in attacco non vede palla e Gasparini che corre tanto sulla linea di fondo ma a vuoto visto che non viene mai servito pure lui e quando arriva la palla non può far altro che darla indietro visto l’intasamento nell’area dei tre secondi. Nel quarto periodo le cose iniziano male e andiamo sotto anche di 18 punti, poi un break ci permette di andare a -10 ma qui saltano i nervi complice l’arbitro che chiama un fallo su Lunian che non aveva fatto niente, coach Boregg chiede lumi e l’arbitro risponde con un fallo tecnico alla panchina qui Simone arrivato oltre il limite della sopportazione espone quello che tutti da anni pensano di Signorello avversari inclusi e si becca la prima espulsione nella storia degli Histrix che fa si che nella prossima partita coach Boregg sia solo uno spettatore.
Forse si poteva fare di più, forse avrebbero vinto lo stesso gli avversari o forse no, resta il fatto che abbiamo perso una grossa chance per ipotecare il passaggio di turno, ora bisogna sperare che cazzago vinca ancora contro il Vesport e dopo tocca a noi portare a casa due vittorie. Iniziando a cambiare atteggiamento già dal prossimo allenamento se veramente vogliamo arrivare in finale.

LE PAGELLE by Francesco

Attacco (voto 4): non corriamo non serviamo dentro i lunghi, sbagliati una marea di tiri, presi troppo in fretta, circolazione e visione di gioco nulla. Bisogna fare ordine c’è troppa confusione.

Difesa (voto 4): deficitaria a dir poco la carenza di peso e centimetri sotto canestro si fa sentire pesantemente, gli avversari corrono di più e la mettono in ogni modo possibile, i taglia fuori non vengono fatti a dovere soprattutto le guardie ancora una volta non si attaccano agli uomini e sui rimbalzi lunghi non ne prendiamo uno.

Coach (voto 5): sarebbe stato 10 se fosse entrato a sputare in un occhio all’arbitro dopo il tecnico. Sbaglia a passare a zona nella ripresa.

Arbitro: (voto perchè non possa arbitrare ma più) un cretino masochista, dico: se ogni volta che arbitri ti sparano tutti merda non ti viene il dubbio che forse c’è qualcosa che non va? Sono 5 anni che arbitra e ancora non ha imparato le regole!!! L’unico mona che fischia le invasioni sul tiro libero nella storia del basket. Stattene a casa rovini la serata a tutti e ti becchi anche merda. Concluderei con una citazione di Fabio ma non si possono postare insulti.

Bell’inizio alla Coppa Salviati

Pubblicato: 04/01/2011 da Luigi in Campionato
Histrix 51 – 36 Cazzago

Si inizia con una vittoria alla Coppa Salviati, seconda fase del campionato di CSI Venezia che vede impegnate 7 squadre suddivise in due gironi: Girone A (Histrix, VeSport, Cazzago) – Girone B (Macà E’, Matibasket, San Marco ABC, ABC Spinea). Le vincenti dei due gironi si sfideranno quindi per la vittoria della coppetta. Gli Histrix sono dunque inseriti nel girone a tre squadre con i veneziani e Cazzago, con cui inizia questa nuova avventura. Coach C. mette in mostra tutta la sua determinazione per cercare di vincere questa coppa, e dimostrare che gli Histrix non valgono il penultimo posto ottenuto in stagione. Si gioca alla Kolbe, nuova casa Histrix per le partite che restano. Si gioca in 10 per decisione del coach, con 11° e 12° uomo a scaldare la panchina utilizzabili solo in casi estremi. La scelta sembra pagare, almeno per questa volta; tutti giocano di più e c’è più tempo per ingranare la marcia. Cazzago (mai battuta nei due incontri dello scorso campionato 2010) si presenta a ranghi ridotti ma riesce a tenere bene il campo per quasi tutta la partita, finchè il carico di falli non inizia a depennare i giocatori uno dopo l’altro. Ma passiamo alla partita! Si parte con difesa ad uomo e pressing tutto campo (per la prima volta in stagione). Ma i frutti non si vedono; Cazzago avanti soprattutto grazie ai tiri liberi, e Histrix ad inseguire. Il lavoro in difesa è tanto, ma la zona cazzaghina impedisce agli Histrix di segnare canestri facili… in effetti si segna molto poco… 10-10 a fine 1° quarto. Il secondo quarto è quasti la fotocopia del primo, ma le cose iniziano a girare un pò meglio anche grazie alla consueta precisione ai liberi di Niero, alla “quasi consueta” bomba da tre di Favaro e ad una difesa che porta Cazzago a commettere molti falli. Si va così al riposo avanti di una manciata di punti. Il terzo quarto vede gli Histrix a cercare di fare il vuoto, ma la cosa non funziona! Si resterà sempre tra il +7 e il +11 fino al termine della partita. Punteggio in definitiva basso; si poteva però segnare di più! Questa non è che la prima partita, per andare avanti bisogna vincerne altre 2, a cominciare dalla prossima settimana con VeSport… e sarà tutta un’altra storia.

LE  PAGELLE by Francesco

Attacco (voto 6,5): titubante nel primo quarto si sveglia negli altri tre periodi, ancora troppe palle perse dovute alla fretta e anche alla scarsa visione di gioco e precisione nei passaggi, leggi passaggi direttamente sulle mani degli avversari. Siamo stati bravi ad alzare il ritmo della partita e questo ha fatto la differenza, visto che dopo i primi tre minuti del terzo quarto cazzago non aveva più fiato, bene anche le penetrazioni uno contro uno o su dai e vai che ci hanno mandato in lunetta molto più del solito, dove però non siamo stati precisissimi, soprattutto il sottoscritto che se ne è mangiati molti. Ottimo Diego a rimbalzo offensivo ma in generale di tutto il reparto lunghi sui rimbalzi offensivi. Da segnalare anche Favaro alla terza bomba consecutiva in tre partite.

Difesa (voto 9): minimo punteggio stagionale concesso, con 36 punti subiti miglior prestazione difensiva dell’anno. Qualche problema subito nel primo quarto dove nella prima azione abbiamo concesso ben 4 extra possessi e un lieve appannamento all’inizio del quarto, ma nel complesso siamo stati ottimi a chiudere tutti gli spazi, a raddoppiare sui post e ad incasinare l’attacco avversario, uscendo sui lati e scalando bene nella zona. Taglia fuori non sempre eseguito bene, serve che anche le guardie si attacchino all’uomo, i rimbalzi non devono essere una esclusiva competenza dei lunghi ma della squadra.

Coach (voto 8): molto motivato all’inizio del match, schiera subito un quintetto piccolo per pressare gli avversari senza  mai averlo provato in allenamento ed il risultato è che dopo pochi minuti siamo già a zona, ruota bene i giocatori, la  rotazione a dieci uomini è stata più efficace, in questo modo tutti sono riusciti a entrare in partita e a farsi trovare  pronti quando chiamati in causa. Da notare che abbiamo vinto tutte le partite in cui il coach non è venuto ad allenamento il lunedì precedente, che sia un caso?

Arbitri (voto 7): sempre in controllo del match, sono piuttosto pignoli ma a noi va bene così visto che buttano fuori per falli ben 5 giocatori avversari.

Fine dei giochi

Pubblicato: 03/28/2011 da Luigi in Campionato
Bissuola 64 – 54 Histrix

E’ passato un pò di tempo dalla partita… mi scuso del ritardo nella creazione di questo post. Il campionato è finito con una sconfitta nel recupero della sesta giornata del girone di andata. Ancora Bissuola, ma questa volta non tutto gira per il meglio. Gli avversari corrono e giocano la loro partita forti della spinta qualificazione in A1, mentre gli Histrix non riescono a concretizzare granchè. Poco gioco nell’area piccola a causa della mancanza di Pavan e Colorio. Ma anche il gioco da fuori lascia a desiderare. Una partita interamente a rincorrere, con Bissuola avanti dal 1° al 40° minuto. Alla fine è 64 – 54, con Bissuola che segna gli stessi punti della partita precedente… ma allora fu sconfitta, grazie ai 77 degli Histrix, incapaci questa volta di metterla dentro. Non ci resta che lodarci della differenza canestri totali tra andata e ritorno, ma questo non conta nulla. Ora inizia la seconda fase… ed è tutta un’altra storia!

LE PAGELLE by Francesco

Attacco (voto 4): giriamo male la palla forzando molto, nonostante il recupero del secondo quarto non siamo in grado di tirare fuori lo spirito con cui abbiamo affrontato l’hydra e la partita d’andata con il bissuola, tanti errori al tiro, troppi, questo in parte dovuto al fatto che non siamo abituati a giocare con dei veri canestri, che tali non possono definirsi quelli della Goretti.

Difesa (voto 4,5): tanti rimbalzi concessi in difesa con successivo fallo + tiro libero supplementare, quasi sempre in minoranza a rimbalzo, dobbiamo capire che il taglia fuori lo devono fare tutti.

Coach (voto 5): non riesce a motivare la squadra e a raffredare i bollenti spiriti dei suoi giocatori, soprattutto dei lunghi che vanno fuori controllo.

Arbitri (voto 1): sono in due e per tre quarti arbitrano a senso unico, incredibilmente non vedono falli ecclatanti viste anche dagli astronauti sulla MIR, inadeguati e penosi.

L’ultima di campionato si è chiusa nel peggiore dei modi, ad aggravare il tutto arriva la notizia del probabile ritiro di un giocatore fondamentale per gli schemi tattici come è Pier, urge trovare al più presto un sostituto, sperando anche in ulteriori miglioramenti di Diego e Matteo.